NEWS

Vortex protagonista in tutte le categorie nella Winter Cup a Lonato

Sul circuito South Garda Karting i nostri motori conquistano il podio in OKJ, OK, KZ2, rendendosi protagonisti anche di spettacolari rimonte.

21-02-2019

OKJ
Dopo le buone prestazioni alla WSK Champions Cup e la Super Master Series i motori Vortex DST riaffermano la loro competitività anche a Lonato in occasione della 24^ Winter Cup, dove sono scelti dal 25 % dei partecipanti.
Il weekend comincia con 6 piloti nei primi 10 al termine delle qualifiche del venerdì e prosegue con ben 5 vittorie di manche per i nostri motori per mano di James Wharton (Ricky Flynn Motorsport), Thomas Ten Brinke (Ricky Flynn Motorsport), Nikita Bedrin (Tony Kart Racing Team) e Artem Severiukhin (Ward Racing).
Nelle super heat i nostri propulsori sono ancora protagonisti: spiccano il primo e il secondo posto nella super heat 2 di Thomas Ten Brinke e Jamie Day (Lennox Racing Team). Alla fine, saranno 5 i piloti motorizzati Vortex nei primi 10 e ben 16 sul totale di 34 qualificati per la finale.
Finale che, per Vortex, si conclude con il secondo e terzo posto di James Wharton e Conrad Laursen (Ricky Flynn Motorsport), autori di una rimonta rispettivamente di 5 e 10 posizioni. Completano la top ten Andrey Zhivnov (Kosmic Kart Racing Department), con il quarto posto e cinque posizioni recuperate; Artem Severiukhin, con il quinto posto e 12 posizioni recuperate; Nikita Bedrin (settimo), Christian Ho (Ricky Flynn Motorsport, ottavo, +11 posizioni) e Jamie Day, con il decimo posto.

OK
Scelti dal 31% dei piloti, i nostri motori DJT si confermano un punto di riferimento anche per la categoria OK. Nelle heat, la bontà delle prestazioni vengono confermate, in particolare, dai risultati di Joseph Turney (Tony Kart Racing Team), messosi in luce con un primo e un terzo posto; Noah Milell (Tony Kart Racing Team), autore di due secondi posti e Sebastian Ögaard (Ward Racing), che conquista un terzo posto.
La vittoria nella super heat 1 consente a Turney di scattare dalla prima posizione in una finale che vede schierati 13 piloti spinti dai nostri propulsori. Qui, Joseph Turney si aggiudica un ottimo terzo posto, dopo aver lottato anche per la vittoria. Chiudono nella top ten anche Harry Thompson (Ricky Flynn Motorsport),quinto dopo una rimonta di ben dieci posizioni, e Noah Milell, ottavo.

KZ2
La prima gara dell’anno per la categoria KZ2 è l’occasione per vedere all’opera il motore Vortex KZ (RTZ e RSZ), successore del motore campione del mondo RKZ. Dei 15 piloti (su 98 iscritti) che si presentano al via con un motore Vortex, spiccano le prestazioni di Marco Ardigò e Matteo Viganó (Tony Kart Racing Team): entrambi mettono a segno una vittoria a testa nelle heats, senza mai scendere al di sotto della quinta posizione.
In finale sono tre i motori Vortex che chiudono nella top ten. Di questi, quello che equipaggia il kart di Marco Ardigò sale sul terzo gradino del podio, dopo essere stato anche in testa alla corsa, replicando così il risultato ottenuto nella sua super heat. Gli altri due motori tra i primi 10 sono quelli di Matteo Viganó (9°) e Simo Puhakka (Tony Kart Racing Team), 10° dopo un’ottima rimonta di 15 posizioni.

MINI ROK
A completare il quadro di un weekend di grande karting, la categoria dei più giovani è interamente motorizzata Vortex. Le prestazioni del MINI ROK permettono ai giovanissimi protagonisti della Winter Cup di regalare al pubblico un bello spettacolo e di confrontarsi tra loro in battaglie serrate all’insegna della velocità e dell’affidabilità. Da sempre tra le doti salienti dei motori Vortex ROK.