NEWS

2 TITOLI E TANTE VITTORIE ALLA WSK SUPER MASTER SERIES PER VORTEX

Ad Adria, Vortex trionfa in KZ2 con Simo Puhakka e vince in OK con Nikita Bedrin, in un fine settimana in cui raccogliamo in totale 19 vittorie e 3 Pole Position.

06-07-2020

KZ2
È Simo Puhakka (Tony Kart Racing Team) a portare il primo titolo del 2020 a Vortex conquistando la WSK Super Master Series nella categoria KZ2. Equipaggiato con i nostri propulsori RTZ il finlandese conquista una vittoria, un secondo e un terzo posto nelle Heats di entrambi i round per poi prendersi tutte e due le prefinali e, soprattutto, tutte e due le finali, dove non concede nessuna chance agli avversari. A fine weekend, Puhakka vanterà anche 4 giri veloci di cui uno proprio in finale. Ottima prova anche da parte di Paavo Tonteri (SC Performance) autore anche lui di una vittoria, un secondo e un terzo posto nelle Heats e in testa al termine del giro di batterie del quarto round.

OK
L’altro titolo per l’engine division dell’OTK Kart Group arriva in OK, dove Nikita Bedrin (Ward Racing) scala la classifica del campionato fino al primo posto. Il propulsore DST sostiene il pilota russo nel completare un ruolino di marcia impressionante, che conta un totale di 10 vittorie tra finali, prefinali e Qualifying Heats, con in più 2 Pole Position e ben sei giri veloci. Vortex occupa anche il terzo gradino del podio della classifica con Pedro Hiltbrand (Tony Kart Racing Team), limitato da un infortunio ma in lotta con i migliori fino a che il fisico glielo consente. Lo spagnolo ottiene anche un secondo posto in entrambe le prefinali e sfiora il podio nella gara decisiva. Anche Joseph Turney (Tony Kart Racing Team) è in grado di utilizzare al massimo la potenza garantita dal DST per siglare 4 giri veloci, di cui uno in prefinale, e andare vicinissimo alla pole con il terzo tempo complessivo. In totale i nostri motori arrivano per sette volte nei primi dieci in finale anche grazie a Luigi Coluccio (Kosmic Kart Racing Department) e Thomas Ten Brinke (Ricky Flynn Motorsport).

OKJ
Karol Pasiewicz (Tony Kart Racing Team), spinto dal nostro motore DJT, è secondo in campionato al termine di due gare in cui ottiene anche un terzo posto nella finale del terzo round, dove sono ben 5 i motori Vortex a chiudere nei primi dieci. Per il polacco, il bottino vede anche due secondi posti in entrambe le prefinali e 2 vittorie nelle Qualifying Heats, siglate dopo aver sfruttato la velocità dei nostri propulsori per ottenere la Pole Position. Con il DJT, si distinguono anche Irfan Coskun (Ricky Flynn Motorsport), autore di un giro veloce, Freddie Slater (Ricky Flynn Motorsport) e Harley Keeble (Tony Kart Racing Team), ingrado di arrivare più volte nei primi 3 nel corso delle manches.

MINI
Ad Adria arriva un’altra ottima prova dei nuovi MINI MCX, che nelle mani del pilota del Tony Kart Racing Team James Egozi ottengono un quarto e un sesto posto nelle due finali. I nostri propulsori spingono anche Jimmy Helias, Kai Sorensen, Andres Cardenas e Jules Caranta verso un’eccellente rimonta e permettono ancora a Helias di giungere terzo in Prefinale.