NEWS

VORTEX ARCHIVIA IL WEEKEND DI LA CONCA

Nel secondo appuntamento della WSK Super Master Series, i propulsori dell’OTK Kart Group sono ben presenti nelle gare decisive delle classi OK e OKJ, oltre a guadagnarsi ancora una volta il pass della finale nella MINI.

15-03-2021

OK – I motori DST presidiano un quarto dello schieramento in finale nella categoria regina dei kart monomarcia e sono tre i Vortex che centrano la top 10. Con Joseph Turney (Tony Kart Racing Team), Vortex ottiene anche un giro veloce nelle qualifying heat e sfiora per pochissimo l’arrivo sul podio della finale. Alfio Spina (Tony Kart Racing Team) e Tuukka Taponen (Tony Kart Racing Team) occupano rispettivamente il 6° e il 7° posto, con il finlandese che ottiene un best lap e un trionfo nelle heat che gli permette di ottenere il secondo posto assoluto nella classifica intermedia. Sebastian Gravlund (Kosmic Racing Department) si avvicina ai migliori dieci. Proseguendo con la classifica, troviamo anche Markus Kajak (Ward Racing) e Andreja Vibriantyte (Auteks Racing). Sfortunati Callum Bradshaw (Tony Kart Racing Team) e Artem Severiukhin (Ward Racing), entrambi ritirati. Soprattutto il pilota di Ward Racing, mastica amaro per un risultato di vertice sfumato, considerato che aveva concluso le manche al primo posto assoluto.

OKJ – Lo schieramento della finale della classe “intermedia” vede ben 11 telai dotati del nostro motore DJT, in sostanza 1/3 dei partecipanti alla gara più importante del weekend. Alexander Gubenko, al debutto con i colori di Tony Racing Team, ottiene un solido 7° posto garantito da una rimonta di 6 posizioni rispetto alla casella di partenza. Il russo ottiene anche il secondo posto assoluto dopo le manche, a indicare la sua competitività durante tutto il weekend. Gubenko precede altri tre propulsori Vortex: quelli di Ean Eyckmans (Kosmic Racing Department), Maksimilian Popov (Ward Racing, il migliore dopo le heat) e Freddie Slater (Ward Racing), tutti in top 10. Notevole rimonta per Harley Keeble (Tony Kart Racing Team): partito dal fondo dello schieramento, è il miglior scalatore di giornata con ben 19 posizioni guadagnate. Il britannico chiude al 15° posto, dietro al compagno di squadra James Egozi che dopo le manche risultava addirittura 3° assoluto. In ordine, tagliano il traguardo della finale anche Edgar Anpilogov (Ricky Flynn Motorsport) e Jules Caranta (Exprit Racing Team), mentre Maxim Rehm (Ricky Flynn Motorsport), Manuel Scognamiglio (Gamoto) e Oscar Wurz (Exprit Racing Team) sono costretti a lasciare anzitempo la corsa.

MINI – Una vittoria per Jimmy Helias (Tony Kart Racing Team) nelle heat con il motore MCX che, assieme ad altri buone performance nelle restanti manche, gli consente di raggiungere la settima posizione in vista delle prefinali. Non è altrettanto fortunato il risultato nella finale a causa di qualche contatto di troppo con gli avversari.