NEWS

TITOLO E PODIO PER VORTEX ALLA WSK EURO SERIES

Nel terzo e ultimo round sul Circuito Internazionale Napoli, Harley Keeble porta alla vittoria in campionato il Vortex DJT nella classe OKJ, mentre Joseph Turney piazza sul terzo gradino della finale OK il Vortex DST

30-06-2021

OKJ – Vortex conquista il titolo della classe “Junior” sulla pista di Sarno con il propulsore DJT, un obiettivo raggiunto grazie ai tre risultati utili consecutivi di Harley Keeble (Tony Kart Racing Team) in campionato, arrivato nella tappa conclusiva in testa alla graduatoria. Nel corso della finale, il pilota britannico gestisce al meglio il proprio vantaggio nella classifica a punti sui suoi avversari diretti e termina la gara in quarta posizione, che si traduce in un nono posto per via di una penalità di 5 secondi per il musetto in posizione non corretta. Keeble può comunque festeggiare il primo posto in campionato grazie anche al lavoro della “engine division” dell’OTK Kart Group. James Egozi (Tony Kart Racing Team) è il migliore dei piloti con motore Vortex in classifica, quarto dopo aver ereditato la posizione dal compagno di squadra Keeble. Lo statunitense è anche il secondo pilota più veloce nelle qualifiche di venerdì, dietro solo a un altro pilota motorizzato Vortex, David Walther (Koski Motorsport), che ottiene la pole position con un tempo di 55.271. Oltre a Egozi e Keeble, altri quattro piloti con motore Vortex centrano la Top 10: Maxens Verbrugge (Ricky Flynn Motorsport) risale di 11 posizioni rispetto alla griglia di partenza e centra il sesto posto, davanti ad Alexander Gubenko (Tony Kart Racing Team), settimo con +6 posizioni, a Maksimilian Popov (Ward Racing), ottavo con +12 posizioni, e a Konstantin Krapin (Ward Racing), decimo con +11 posizioni. Ean Eyckmans (Kosmic Racing Department) e Oscar Wurz (Exprit Racing Team) sono entrambi tra i migliori 15 piloti della finale, alla quale partecipano anche Freddie Slater (Ricky Flynn Motorsport), autore di una fantastica rimonta vanificata da una penalità per il musetto in posizione non corretta, Walther, Maxim Rehm (Ricky Flynn Motorsport) e Dion Gowda (Ricky Flynn Motorsport).

OK – Il motore DST di Vortex centra un podio nella classe regina dei kart monomarcia. Joseph Turney (Tony Kart Racing Team) si fa largo nella finale di 17 giri e rimonta un totale di 6 posizioni. Il pilota britannico firma quindi un brillante terzo posto, mentre il compagno di squadra Tuukka Taponen (Tony Kart Racing Team) colleziona un quarto posto nelle qualifiche, due secondi posti oltre a un giro veloce nelle manche eliminatorie e una Top 5 nella finale. Altri 7 motori Vortex raggiungono l’ultima e decisiva corsa del weekend: sono quelli di Artem Severiukhin (Ward Racing), settimo, e di Luigi Coluccio (Kosmic Racing Department), ottavo, seguiti da Eemeli Koivisto (Koski Motorsport); Rintaro Sato (Ricky Flynn Motorsport); Caspian Hagman (Ward Racing). Ritirati Andrey Zhivnov (Ward Racing) e Victoria Blokhina (Ward Racing).

KZ2 – Nella classe con il cambio che vede impegnati i motori RTZ e RSZ di Vortex, Simo Puhakka (Tony Kart Racing Team) risulta essere il più veloce. Il pilota finlandese colleziona tre terzi posti nelle qualifying heat e ottiene una Top 5 nella finale di domenica. Josef Knopp (Tony Kart Racing Team) non taglia, sfortunatamente, il traguardo della corsa.