NEWS

VORTEX CONQUISTA IL TITOLO EUROPEO OKJ A ZUERA

Sul tracciato spagnolo, il nostro motore DJT, con Freddie Slater e Ean Eyckmans, firma una doppietta nella finale della classe OKJ e si laurea campione 2021 del FIA Karting European Championship. Podio anche nella OK

27-07-2021

OKJ – Nella classe “Junior”, i motori Vortex DJT non temono le alte temperature estive tipiche del clima spagnolo. Già nelle qualifiche, Jan Przyrowski (Tony Kart Racing Team) è il più veloce nel quarto raggruppamento e ottiene la terza posizione nella classifica combinata, a pochi centesimi di secondo dal miglior tempo assoluto. Nelle qualifying heat emerge anche il leader di campionato Freddie Slater (Ricky Flynn Motorsport) con una serie impressionante di cinque vittorie e tre giri veloci su cinque batterie. A contribuire agli ottimi risultati di Vortex ci sono anche Przyrowski con due vittorie e un terzo posto, Reno Francot (Exprit Racing Team) con una vittoria e un giro veloce, Ean Eyckmans (Kosmic Racing Department) con due secondi posti e un giro veloce, e James Egozi (Tony Kart Racing Team) con un secondo posto e un giro veloce. A loro si aggiungono anche i podi ottenuti da Maxim Rehm (Ricky Flynn Motorsport), Edgar Anpilogov (Ricky Flynn Motorsport), Keanu Al Azhari (Tony Kart Racing Team), Konstantin Krapin (Ward Racing), Dmitry Matveev (Koski Motorsport) e Alexander Gubenko (Tony Kart Racing Team), che confermano un generale ottimo rendimento del nostro propulsore. La finale, con una griglia di partenza composta da oltre il 40% dei partecipanti con un propulsore Vortex, vede Slater in pole position e grande favorito per la vittoria finale. Con intelligenza e un pizzico di astuzia, il britannico piazza il sorpasso vincente all’ultimo giro e conquista il titolo europeo, trionfante sotto la bandiera a scacchi. Eyckmans completa la doppietta con il secondo posto, mentre Egozi sfiora il terzo gradino del podio per appena 0.133 secondi. Al Azhari e Anpilogov centrano la Top 10, mentre qualche posizione più indietro troviamo Maxens Verbrugge (Ricky Flynn Motorsport) con una scalata di 22 posizioni rispetto al via. Przyrowski conclude nella Top 15, seguono in classifica Francot, Gubenko e Matveev. Purtroppo, si ritirano David Walther (Koski Motorsport), Maksimilian Popov (Ward Racing), Harley Keeble (Tony Kart Racing Team), Krapin e Rehm.

OK – Il propulsore DST di casa Vortex, nella classe regina dei kart monomarcia, ambisce a un risultato sul podio dopo il quarto posto di una settimana fa, nella Champions of the Future. Tuukka Taponen (Tony Kart Racing Team) firma il secondo riferimento nel primo gruppo di qualificazione e prosegue il proprio cammino nelle qualifying heat con un secondo posto e tre terzi, che lo promuovono in seconda fila nella finale di domenica. Joseph Turney (Tony Kart Racing Team) raccoglie un terzo posto nelle batterie, così come Rintaro Sato (Ricky Flynn Motorsport) autore anche di un giro veloce; infine Norton Andreasson (Ward Racing) conclude due volte sul podio. Un terzo dello schieramento della finale monta motori firmati Vortex e, fin da subito, è quello di Taponen a insidiare le prime posizioni: il pilota finlandese rimane costantemente in Top 3 per tutta la gara e taglia il traguardo in terza posizione. Edoardo Ludovico Villa (Exprit Racing Team) completa una rimonta di 18 posizioni con il nono posto finale, davanti ad Artem Severiukhin (Ward Racing). Prendono parte alla corsa anche Sebastien Gravlund (Kosmic Racing Department), Eemeli Koivisto (Koski Motorsport), Victoria Blokhina (Ward Racing), Sato, Andreasson, Bruno Del Pino (Tony Kart Racing Team), Andrey Zhivnov (Ward Racing), Turney, Luigi Coluccio (Kosmic Racing Department) e Oscar Pedersen (Ward Racing).